E’ molto importante ricevere precocemente una diagnosi di autismo, poiché è di fondamentale importanza l’intervento precoce.


In America si è anticipata di molto l’età dei bambini in cui i medici riescono a fare una diagnosi si autismo (intorno ad 1 anno di età).
Essi fanno riferimento a degli indicatori precoci, che si distinguono per diverse aree:

1- Area del linguaggio:

- assenza del balbettio fino ai 12 mesi;
- assenza di frasi composte da due parole fino intorno ai 24 mesi;
- perdita del poco linguaggio, del balbettio, o di abilità sociali;
- non risponde quando viene chiamato per nome;
- non indica per chiedere quello che vuole;
- disturbo dello sviluppo del linguaggio;
- non segue le istruzioni;
- a volte sente, altre volte sembra non sentire.

2- Area delle competenze sociali:

- non sviluppa attenzione all’altro fino intorno ai 5 mesi di età (es. non sorride);
- non possiede due diversi tipi di gesto fino intorno ai 9 mesi – non indica o non usa dei gesti fino ai 12 mesi circa;
- preferisce giocare da solo;
- preferisce il gioco costruttivo rispetto a quello immaginativo;
- ottiene gli oggetti da solo;
- risulta essere indipendente in modo estremo;
- ha poco contatto oculare o sembra evitare attivamente di guardare;
- sembra che viva in un “mondo tutto suo”;
- sembra non essere in sintonia con gli altri;
- mancanza di interesse verso gli altri bambini.

3- Area del comportamento:

- va in forte “crisi” quando si arrabbia;
- ha comportamenti di iperattività. di mancanza di cooperazione, oppositivi;
- gioca in modo strano;
- spesso fissa degli oggetti;
- cammina sulla punta dei piedi;
- ha un attaccamento eccessivo verso certi oggetti;
- allinea oggetti;
- ha dei comportamenti o dei movimenti ripetitivi.

4- Area sensoriale:

- è ipersensibile o iposensibile ad alcuni sapori, alla luce, ai suoni;
- gli procura fastidio essere toccato o stretto;
- ha un comportamento molto attivo o molto passivo;
- gli danno fastidio gli sbalzi anche minimi di temperatura;

M – CHAT

Il test M-CHAT non richiede la somministrazione da parte di un medico, ed è quindi estremamente semplice da compilare.
Si può rivolgere a bambini a partire dai 18 mesi di età; e,come la CHAT, è utilizzata per identificare segni precoci di autismo.
Si risponde alle domande semplicemente con un si o con un no.
Ricordate che un solo test senza osservazione clinica da parte di un esperto, potrebbe essere altamente fuorviante, poichè ha dei limiti, e non basta per poter fare una diagnosi.
Se volete potete solo visionare le domande per pura conoscenza.
Se volete potete stampare o copiare le domande e darle a medici pediatri o se volete potete segnalare il sito al vostro pediatra.

Ecco le domande:

1 Il suo bambino ama essere dondolato sulle sue ginocchia?
2 Il suo bambino dimostra interesse nei confronti degli altri bambini?
3 Il suo bambino ama arrampicarsi sugli oggetti, come le scale?
4 Il suo bambino ama giocare a “cucù settete” o a nascondino?
5 Il suo bambino finge, ad esempio, di parlare al telefono o prendersi cura delle bambole?
6 Il suo bambino usa il dito indice per indicare al fine di chiedere qualcosa?
7 Il suo bambino usa il dito indice per indicare al fine di mostrare interesse per qualcosa?
8 Il suo bambino può giocare in modo adeguato con piccoli giocattoli (ad esempio le macchinine, i mattoncini) senza metterli in bocca o farli cadere?
9 Il suo bambino le porta degli oggetti al fine di mostrarle qualcosa?
10 Il suo bambino la guarda negli occhi per più di uno o due secondi?
11 Il suo bambino sembra ipersensibile al rumore (ad esempio tappandosi le orecchie)?
12 Il suo bambino sorride quando vede il suo viso o lei gli sorride?
13 Il suo bambino la imita (ad esempio il bambino imita le sue espressioni facciali)?
14 Il suo bambino risponde quando viene chiamato per nome?
15 Se lei indica un giocattolo nella stanza, il suo bambino lo guarda?
16 Il suo bambino cammina?
17 Il suo bambino guarda le cose che lei sta osservando?
18 Il suo bambino compie movimenti strani delle dita vicino alla faccia?
19 Il suo bambino cerca di attirare la sua attenzione verso un’attività che sta svolgendo?
20 Si è mai chiesto se il suo bambino fosse sordo?
21 Il suo bambino comprende ciò che dice la gente?
22 Il suo bambino, a volte, fissa il vuoto o gironzola senza motivo?
23 Il suo bambino guarda il suo viso per verificare la sua reazione quando affronta situazioni non familiari?